Una triste storia arriva dalla provincia di Palermo. Rosario Martino, Un uomo di 58 anni, disabile di Bagheria, non ha potuto assistere al matrimonio della figlia, celebrato in Comune, perché l’ascensore non funzionava e questo gli ha impedito di salire al piano superiore. Peraltro, per lo stesso motivo anche la nonna della sposa, in sedia a rotelle, è stata costretta a rinunciare al matrimonio. ”Il sindaco grillino Patrizio Cinque si mobiliti e intervenga per risolvere il problema delle barriere architettoniche presenti a Palazzo Butera, prestigiosa sede di rappresentanza del Comune – ha detto Gabriella Giammanco, deputato e portavoce di Forza Italia in Sicilia -. Rosario, da diverso tempo ormai porta avanti una battaglia di civiltà a nome di tutti i disabili ma nei giorni scorsi per lui, e per la sua famiglia, è arrivata l’ennesima beffa. Evidentemente al suo disagio il sindaco è rimasto totalmente indifferente, quando invece ha il dovere di spiegare ai suoi cittadini per quale motivo il Comune, che dovrebbe essere accessibile a tutti, non è vivibile da chi ha problemi di disabilità”. Queste invece le parole dello stesso papà Martino, protagonista suo malgrado di questa triste vicenda: ”L’ascensore doveva essere collaudato due anni fa ma niente. Io e mia madre siamo rimasti parcheggiati in portineria, ad aspettare che la cerimonia finisse. Il bello è che mia figlia è venuta dalla Germania per sposarsi a Bagheria e avere accanto la famiglia. Provo una rabbia indescrivibile”.

M.O.

TUTTE LE NEWS DI OGGI