(Andreas Rentz/Getty Images)

L’attore Luca Barbareschi, ospite al ‘Maurizio Costanzo Show’, ha parlato degli abusi sessuali subiti da bambino, quando aveva appena sette anni, e del rapporto molto complicato che aveva con la madre: “Io ringrazio mia madre che aveva un carattere terribile. Avevo 6 anni, una mattina è venuta e mi ha detto: ‘Divorzio’, io non capivo cosa volesse dire e lei ha aggiunto: ‘La Sacra Rota ha fatto tutto’. Io ho pensato a una ruota enorme che divideva in due tutta la famiglia. Poi mi ha detto che sarebbe andata a Roma con mia sorella. E io? E lei mi fa: ‘Eh caz**, non è che andiamo tutti a Roma adesso’. È andata via e non è più tornata”.

Il rapporto complicato con la madre è andato avanti anche negli anni a venire quando Luca Barbareschi confessò in un libro gli abusi subiti ed ebbe con la donna una conversazione al limite dell’incredibile: “Cos’è sta storia che andavi con gli uomini quando eri piccolo?”, le chiese la madre e lui replicò “Veramente mamma avevo 7 anni, sono stato violentato”. Fredda la risposta della donna, secondo la ricostruzione di Luca Barbareschi: “Sì ma c’è scritto per tre anni e allora ti piaceva, non rompere i cogl*** via”.

L’attore si dice però grato alla madre per avergli trasmesso la passione per la lettura: “Quando andò via mi regalò un romanzo. Quando parlava con me si annoiava, era una donna colta ma un po’ distratta. Pensava ad altro, non gliene fregava niente. Allora mi dava dei libri e mi diceva ‘Tieni, leggi’. Una volta per sbaglio mi diede una coltellata sul sopracciglio. Le dissi che sanguinavo e rispose: ‘Metti il nastro adesivo e leggi ‘Incompreso’ così la smetti di lamentarti’. Quando se ne andò di casa, invece, mi disse ‘Leggi ‘Cent’anni di solitudine’ ti piacerà”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM