La modella accusa: “Licenziata perché avevo il ciclo”

Rachel Rickert
Rachel Rickert (Websource)

Rachel Rickert, 27 anni, è una modella che ha deciso di fare causa alla Hyunday per quanto accaduto durante l’International Auto Show a New York dove la ragazza rappresentava la casa automobilistica sudcoreana. E’ lei stessa a raccontare cosa è successo al New York Post: “Avevo il ciclo e ad un certo punto sono corsa in bagno per cambiarmi l’assorbente. Purtroppo non ho fatto in tempo e la divisa che indossavo si è macchiata di sangue. Per questo motivo ho chiesto di avere una nuova uniforme. Invece mi è stato detto di andare a casa, visto che avevo il ciclo”.

Rachel, che ha sporto denuncia tramite il suo legale, aggiunge: “Non voglio che qualcuno mi dica che non posso avere le mestruazioni quando lavoro. Hanno agito come se fossimo dei robot, siamo umani”. La 27enne ha spiegato di aver lavorato per tre ore prima che le venisse dato il permesso di andare in bagno e racconta delle telefonata ricevuta una volta arrivata a casa: “Mi hanno chiamata e mi hanno spiegato che mi era stato detto di andarmene perché avevo il ciclo. Mi hanno detto che non volevano li rappresentassi più”.

Ora il caso è giunto davanti all’agenzia federale che si occupa delle pari opportunità (Equal Employment Opportunity Commission) e tra gli imputati appare anche Erika Seifred, la responsabile Hyunday che prese la decisione di mandare via la modella. La casa automobilistica per ora si è limitata a questo secco commento: “Prendiamo seriamente ogni denuncia di questo tipo, ci esprimeremo una volta che avremo approfondito quanto avvenuto”.


TUTTE LE NEWS DI OGGI

F.B.