autista Uber

Eliza Wasni, 16, ha rubato un machete e ha ucciso il suo autista Uber (websource)

Una ragazza di 16 ha rubato un coltello e un machete da un negozio e ha poi pugnalato a morte il suo autista Uber, ha dichiarato la polizia. Il terribile attacco è stato messo a punto da Eliza Wasni, completamente a caso, senza essere stata minimamente provocata o minacciata. La vittima, Grant Nelson, 34 anni, è riuscito a fermare l’auto che guidava e a chiedere aiuto. “L’uomo è arrivato nell’atrio correndo e urlando ‘Aiuto, aiuto, sto per morire’ “, ha detto il vice procuratore Michelle Cunningham. Sono intervenuti poi polizia e paramedici e Nelson è stato portato d’urgenza al pronto soccorso, dove è morto poco dopo. Wasni, che è stata accusata di omicidio di primo grado, aveva oltretutto cercato di portare via la macchina dalla scena del crimine ma è andata contro un palo. La polizia ha trovato la ragazza che si nascondeva, con ancora in mano il coltello e il machete. “La perdita dell’intelligenza, delle conversazioni, della nuance, della premura che Nelson portava nelle nostre vite si sentirà, e riecheggerà in noi per settimane, mesi, anni. Non è un vuoto facile da colmare”, queste le parole della sorella minore della vittima alla ABC 7 Chicago.

 

Lavinia C.

Tutte le News di Oggi – VIDEO