Si scorda il figlio a scuola: lei è a letto col suo fidanzato

(Websource/archivio)

Ancora un incredibile caso di abbandono di minore, stavolta a Colle Val D’Elsa, in provincia di Siena, dove una mamma aveva dimenticato suo figlio a scuola. In quel frangente, a quanto è stato accertato, la donna se ne stava tranquillamente a letto con il fidanzato. Era stata la dirigente scolastica di una scuola elementare a lanciare l’allarme, chiedendo l’intervento dei militari dell’Arma dei Carabinieri. Sembra infatti che – ampiamente passato l’orario per riprendere i bambini – un ragazzino di appena nove anni era rimasto a scuola.

A quel punto, prima la dirigente scolastica, poi i carabinieri avevano ripetutamente chiamato a casa della donna, ma invano. Si è così prospettata addirittura una disgrazia e poco prima di cena i militari dell’Arma hanno chiamato i vigili del fuoco per entrare nell’abitazione. Qui, tra lo stupore generale, i soccorritori hanno trovato la madre del bambino, una donna italiana di 32 anni, e il suo compagno, che pare se ne stessero beati nel letto, del tutto incuranti di aver lasciato il piccolo studente a scuola.

Inoltre, in base a quanto denunciato da chi è intervenuto sul posto, l’appartamento versava in condizioni igienico-sanitarie assai precarie. La madre del bambino, una commerciante, è attualmente in cura al Sert di Colle Val d’Elsa, e potrebbe essere proprio il consumo di sostanze stupefacenti all’origine della grave negligenza della donna. In seguito a quanto accaduto, i carabinieri hanno allertato immediatamente i servizi sociali e il piccolo è stato affidato temporaneamente a una famiglia in attesa di ulteriori sviluppi, derivanti da verifiche e accertamenti circa l’opportunità che possa concretamente ritornare a casa. Per la madre, intanto, è scattata la denuncia da parte dei carabinieri alla Procura della Repubblica.

I precedenti

Si tratta di uno di quei casi limite che fanno clamore, come quanto avvenuto qualche giorno fa, quando una donna senegalese e residente a Milano ha abbandonato i suoi due figli. Prima ha lasciato il bimbo di tre anni e mezzo davanti alla scuola materna (che era ancora chiusa) e poi ha fatto la stessa cosa con il piccolo di quattro mesi lasciato tutto solo su un seggiolino della banchina della metropolitana nella stazione di piazza Repubblica. Qualche tempo fa, un grave episodio è avvenuto a Civitavecchia, dove l’autista di uno scuolabus e un’assistente di bordo hanno fatto scendere dal mezzo tutti i bambini, non accorgendosi però che era rimasta a bordo una bimba di tre anni. Solo un paio di ore dopo, un altro operatore si è fortunatamente accorto della presenza della piccola e l’ha accompagnata a scuola.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM