(Websource / Mirror)

Durante un’operazione chirurgica dei medici cinesi hanno rimosso oltre 70 cm di intestino di un uomo cui avevano diagnosticato una rara forma di stitichezza. Il paziente, un 22enne del quale non è stata rivelata l’identità, sarebbe nato con una rara condizione chiamata “malattia di Hirschsprung”, nota anche come “HD”. Questa patologia gli ha causato una mancanza di nervi in alcuni muscoli fondamentali per il transito delle feci attraverso il colon. Di conseguenza, l’addome del 22enne ha cominciato a gonfiarsi già in età giovanissima, tanto da ricordare quello di un donna in gravidanza. Per forzare i movimenti intestinali il ragazzo doveva necessariamente affidarsi a lassativi e medicinali contro la stitichezza. Quando il dottor Yin Lu ed il suo team di esperti si sono incontrati con il ragazzo all’ospedale popolare di Shanghai, sono rimasti sbalorditi dalla dimensione del suo addome, che “sembrava sul punto di scoppiare”. I primi esami hanno reso subito chiara la situazione: all’interno dell’intestino del giovane c’erano mesi, se non anni, di feci intrappolate. Da lì la decisione di operarlo e, dopo 3 ore di intervento, di rimuovere ben 76 centimetri di intestino. La parte recisa è stata cucita da ambo i lati per evitare che le feci e gli altri residui fuoriuscissero ed è stato messo su una bilancia che ha segnato ben 13 Kg. Dopo l’intervento il paziente è stabile e dovrebbe recuperare completamente. Questa malattia colpisce in media una persona ogni 5.000 nascite e più frequentemente si sviluppa in individui di sesso machile. Solitamente viene diagnosticata quando si è ancora bambini, ma può capitare – come in questo caso – che non ci si renda conto del reale problema per anni e ci si ritrovi a fronteggiarlo in età adulta.

S.L.

TUTTE LE NEWS DI OGGI