Tenta di rapire un bimbo dall’auto della madre, linciato dalla folla

(Websource)

Attimi di panico a Qualiano in provincia di Napoli. Un uomo 40 anni residente nel parco Verde di Caivano, proprio di fronte al palazzo in cui è stata violentata e uccisa la piccola Fortuna, ha tentato di compiere un atto atroce, ma fortunatamente non l’ha passata liscia. Il 40enne ha approfittato di un attimo di distrazione di una donna che aveva lasciato i suoi due figli in auto mentre era scesa per aprire il cancello d’ingresso e ha tentato di rapire il più piccolo di 6 anni. L’uomo fortunatamente ha incontrato l’ostacolo della cintura di sicurezza allacciata, qualche secondo di troppo che ha permesso alla mamma di rendersi conto di quanto stava accadendo.

A quel punto la donna ha iniziato a urlare e chiedere aiuto attirando l’attenzione di tutto il vicinato. Sul posto sono subito arrivati numerosi residenti che hanno preso le difese della donna. Per il 40enne, che ha rischiato di subire un vero e proprio linciaggio da parte della folla, è stato provvidenziale l’arrivo dei Carabinieri della stazione di Qualiano che, arrestandolo, lo hanno anche salvato dall’aggressione della gente inferocita per ciò che l’uomo aveva tentato di fare.

L’uomo ora si trova in carcere con l’accusa di tentato rapimento. Da quando è stato portato via dai militari si è chiuso dietro un totale silenzio. Per questo motivo non è ancora dato a sapersi il motivo per il quale abbia provato a rapire il bambino.

F.B.