Grenfell Tower, sono almeno sei le vittime dell’incendio

(Carl Court/Getty Images)

Prende il via la triste conta dei morti nell’incendio alla Grenfell Tower, grattacielo residenziale di 24 piani a North Kensigton, nel cuore di una Londra ancora sconvolta dai recenti attentati. La polizia locale parla infatti di almeno sei morti accertati, ma il bilancio sembra destinato ad aumentare in maniera drammatica. In mattinata, i vigili del fuoco hanno confermato la presenza di diverse vittime, ma che ci potessero essere delle vittime era chiaro sin dalle prime testimonianze, arrivate attraverso i social media.

Alcuni residenti si sono lanciati nel vuoto, altri hanno lanciato i figli, altri ancora hanno provato ad annodare delle lenzuola nel tentativo di fuggire da quell’inferno di fiamme. Il fumo è troppo denso, raccontando alcune persone all’interno del Grenfell Tower attraverso i social media, e questo impedisce a molti di scappare. I filmati video sui social media mostrano persone in strada che invitano i residenti intrappolati alle finestre a dire a piano si trovano nel tentativo di aiutare nella ricerca gli equipaggi di emergenza. Circa 30 appartamenti adiacenti sono stati evacuati dalla polizia, mentre continuano a cadere calcinacci.

Il giornalista ITV Jonathan Swain che è sul posto in mattinata aveva affermato di poter vedere ancora le persone intrappolate nel blocco della torre “agitarsi in cerca di aiuto”. I vigili del fuoco stanno conducendo ricerche sistematiche di sopravvissuti nel palazzo, afferma la London Fire Brigade, che spiega come l’incendio non sia ancora completamente domato. La causa dell’incendio, secondo le prime indiscrezioni, sarebbe stato il corto circuito del frigo di un residente.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM