Miriam Leone: “Io, presa in giro per un difetto fisico”

(Stefania D’Alessandro/Getty Images)

Miriam Leone, 32 anni, attrice ed ex Miss Italia, sta vivendo un bel momento della sua carriera, grazie a due fortunate serie televisive: ‘1993’ e ‘Non Uccidere’. In una recente intervista, ha parlato del rapporto col padre, che “mi ha sempre messo alla prova, mi regalava i libri e io leggevo tutto, per essere all’altezza”. Ora torna a parlare di se stessa e intervistata dal ‘Corriere della Sera’ spiega: “I miei detrattori si concentrano sulle sopracciglia. Scrivono che le mie sono come quelle di Elio, di Elio e le storie tese”. Miriam Leone però la prende molto bene: “Solo gli stupidi si arrabbiano quando vengono presi in giro”.

L’attrice diventa poi seria: “Ho avuto diversi insegnanti. Una, dopo aver provato in tutti i modi ad insegnarmi ‘il metodo’, mi ha abbracciata e mi ha sussurrato: ‘Ti faccio passare l’esame, ma non possiamo dire che tu abbia appreso il metodo. Ne hai uno tuo, sei anarchica’ La parte più difficile di ogni performance è la preparazione”. Miriam Leone sa benissimo che le “è stata data la grossa opportunità di lavorare in tv. Ci ho messo tutta me stessa, anche perché venivo dal nulla. Qualcuno mi ha pure suggerito di proseguire perché ‘un posto in Rai è come un vitalizio’. Ma alla fine ho rifiutato il contratto che mi avrebbe fatta restare lì”.

L’ex Miss Italia racconta poi: “Per molti anni mi sono sentita una diversa, strana. Ero biondastra con gli occhi chiari nella Sicilia di Aci Catena. C’è chi si rivolgeva a me come se fossi una straniera, non mi riconoscevano come una della comunità: mi chiamavano Mara, Miriana, Emilia… Insomma, ero abbastanza isolata. Sono stata parecchio dalla parte di chi sta in disparte. Offendere qualcuno ‘diverso’ vorrebbe dire non volere bene a me stessa. Se invece qualcuno mi manca di rispetto…”. Definitivamente chiusa, infine, la sua love story con Davide ‘Boosta’ Dileo, tastierista e fondatore dei Subsonica. “Oggi sono completamente da un’altra parte. Una nuova Miriam, perché ritrovarsi single a trent’anni è diverso che a venti: a rinascere è una donna”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM