Londra, arriva la conferma: “Le vittime sono molte” – FOTO

I resti della Grenfell Tower (Leon Neal/Getty Images)

“Diverse persone sono morte” nell’incendio alla Grenfell Tower, grattacielo residenziale di 24 piani a North Kensigton, nel cuore di una Londra ancora sconvolta dai recenti attentati. La drammatica conferma arriva in questi momenti dal capo dei vigili del fuoco. Al lavoro ci sono oltre 200 pompieri, con una quarantina di mezzi, mentre sono state già inviate diverse ambulanze e auto della polizia. Sul luogo dell’incendio anche le unità di soccorso dell’Hazardous Area Response Team. Dan Daly, capo della Fire Brigade, ha sottolineato come i pompieri abbiano lavorato e stiano intervenendo “in condizioni estremamente difficili”.Le cause del rogo restano ignote, anche se quella maggiormente seguita è quella del corto circuito.

Ci sono drammatiche testimonianze di persone che hanno visto residenti della Grenfell Tower saltare giù dalla finestra e lanciarsi nel vuoto per salvarsi dalle fiamme. Di “un incidente grave” ha subito parlato il sindaco di Londra, Sadiq Khan, mentre si sottolinea come arrivino grida d’aiuto dall’interno del palazzo in fiamme. Drammatiche le prime testimonianze, c’è chi ha sentito urlare “Al fuoco”, Fabio Bebber, che vive su una casa vicina, ha twittato: “Sento grida d’aiuto mentre le fiamme divampano”. Un altro testimone, Tim Downey, ha detto alla Bbc: “E’ stato spaventoso, molto brutto, non ho mai visto nulla di simile, e’ proprio un incendio enorme”.

Il fuoco sembra avere avuto origine nella parte inferiore della torre di cemento, intorno al quarto o quinto piano: “Sembrava la scena di un film di Hollywood”, viene rilevato in questi momenti. “Ho sentito urla di bambini che chiedevano aiuto”, dice un testimone. “Ho visto persone gettarsi dalle finestre su materassi gonfiabili portati dai pompieri”, è un’altra delle testimonianze che definisce quanto avvenuto alla Grenfell Tower come qualcosa di “terrificante”.

GUARDA GALLERIA FOTOGRAFICA (foto Getty Images)

GUARDA VIDEO

GM