Marito lega la moglie sui binari e poi si lancia sotto il treno

Websource: The Sun.co.uk

Incapace di accettare la decisione della moglie di procedere per strade diverse, un uomo l’ha portata alla ferrovia, l’ha legata, posta sopra le rotaie e quando il treno è passato si è buttato anche lui affinché morissero insieme. Questo è quanto emerge dalla cronaca locale di Beauvillier, paesino nell’estremo nord della Francia, riguardo alla morte della trentaquattrenne Emilie Hallouine.

Secondo quanto riferito dalla polizia ai media, i due coniugi (in fase di separazione da tre anni) si sono incontrati su richiesta del marito, Guillaume Gremy, per discutere del loro rapporto e della possibilità di riunire la famiglia. La discussione, però, non è andata come pensava Gremy, il quale ormai certo di non riuscire a ricucire il rapporto con la moglie ha deciso di porre fine alla vita di entrambi, per altro nel giorno del compleanno della donna.

Il corpo della povera Emilie è stato trovato senza vita sulle rotaie, con i polsi e le caviglie ancora legate, mentre parti del corpo di Guillaume sono state trovate sparse per il tratto ferroviario. Per fortuna i figli della coppia sono sfuggiti alla follia del padre, sembra che in quel momento fossero a casa con i nonni.

Un portavoce della polizia di Beauvillier, parlando del caso, ha dichiarato alla stampa: “Si è trattato del gesto di un uomo che non è riuscito ad emergere da un profondo stato di depressione che si prolungava da molto tempo. Abbiamo appreso che la coppia si era separata tre anni fa e che l’uomo ha cercato disperatamente di riunire la famiglia, ma la moglie non aveva voluto”.

Websource: The Sun.co.uk

F.S.