Vincono 25-0, ma viene esonerato: ”Ci vuole rispetto”

Incredibile quanto accaduto in Spagna nelle scorse ore. Un allenatore di una squadra Under 11 del Serranos ha vinto 25-0 ed è stato immediatamente esonerato. Ma come, direte voi? Un allenatore che fa una vittoria così schiacciante viene cacciato via. La decisione della società alla periferia di Valencia è presto spiegata. L’umiliazione inflitta all’avversario, il Benicalap, è stata troppo pesante per poter essere accettata. ”Noi incoraggiamo il rispetto per gli avversari – ha spiegato Pablo Alcaide, uno dei responsabili del club -, il tecnico non ha gestito bene la situazione”. L’allenatore esonerato ha però puntualizzato, tramite il suo avvocato, di non avere ”in nessun caso incoraggiato i suoi giocatori ad aumentare il vantaggio. Al contrario, ha detto loro di smettere di pressare nella metà campo avversaria. Ma loro non avevano cambi, continuavano ad attaccare e hanno lasciato troppi spazi”. Il Benicalap, peraltro, ha chiuso la stagione con zero punti e 247 gol subiti in 30 partite. Insomma, non proprio un fulmine a ciel sereno quel ko. In Spagna, comunque, non è così raro che partite dei campionati giovanili finiscano con risultati così importanti. Molti club smettono di annotare i gol o i nomi dei marcatori, per non far apparire troppo largo il punteggio. Altri, invece, come il Betis, chiedono ai propri giovani calciatori di non festeggiare i gol una volta giunti alla doppia cifra.

M.O.

TUTTE LE NEWS DI OGGI