Attimi di panico: Beatrice Lorenzin accusa un malore

Websource/Archivio

Attimi di apprensione per il ministro della salute Beatrice Lorenzin, quando questa mattina ha accusato un malore, dovuto probabilmente al forte caldo, ed è stata portata al Policlinico Gemelli di Roma per accertamenti. Voci di corridoio riferiscono che non si sia trattato di nulla di grave, quindi non è stato necessario alcun ricovero e la Lorenzin è stata dimessa dopo aver effettuato gli accertamenti del caso.

Nelle ultime ore la Lorenzin era stata protagonista di una querelle legata a presunti casi di morbillo nel parco acquatico di Gardaland. Nell’intervista il ministro aveva fatto riferimento a delle notizie provenienti dall’Austria in cui si parlava di gravi carenze vaccinali in Veneto: “Una settimana fa i giornali austriaci hanno riportato l’indicazione espressa dalle autorità sanitarie austriache che invitano i loro connazionali a non andare a Gardaland perché c’è un problema di copertura vaccinale in Veneto”.

Le dichiarazioni della Lorenzin hanno fatto indignare l’assessore alla sanità del Veneto, Luca Coletto, il quale aveva risposto alle frasi rilasciate dal ministro in questo modo: “Non c’è un’epidemia di morbillo ed i casi sono in diminuzione. Chiediamo ci venga data tale circolare; potrebbe trattarsi invece di una ‘epidemia politica”. Alle dichiarazioni di Coletto si associa il Ceo di Gardaland, Aldo Maria Vigevani, che in una nota ufficiale ci tiene a precisare che non ci sono problemi legati alle vaccinazioni nel parco e che non risultano circolari che dissuadano i genitori dal portare i figli a Gardaland.

F.S.