La terra trema nella notte sull’Appennino bolognese

(repertorio, ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Nuova scossa di terremoto in Emilia Romagna: stavolta la magnitudo è stata di 3.7 con epicentro sull’Appennino bolognese, al confine con la Toscana, a una profondità di 24 km, fra Castel del Rio (Bologna), Casola Valsenio (Ravenna)e Palazzuolo sul Senio (Firenze). La scossa è stata registrata dall’Ingv nella notte, alle 3.37. Al momento sono in corso le verifiche del caso, ma non si registrano danni a persone o cose. La paura del terremoto, dunque, non sembra passare in Emilia: qualche settimana fa, era stata registrata una scossa di terremoto, magnitudo tre, con epicentro a Finale Emilia, nel modenese, uno dei luoghi simbolo del sisma di cinque anni fa.

In precedenza, molta preoccupazione c’era stata per una scossa di magnitudo 3.2 che ha colpito il ferrarese con epicentro tra i comuni di Mirabello, Sant’Agostino e Bondeno. L’ipocentro a una profondità di sette chilometri. In precedenza, nella stessa zona c’è stata una scossa di magnitudo 3.1. In entrambi i casi, non erano stati segnalati danni a persone o cose. A metà aprile, due scosse di terremoto di magnitudo 2.7 sono state registrate a Finale Emilia. Dunque, di recente in diverse occasioni si sono manifestate scosse di terremoto. Anche stanotte, molti privati cittadini sono stati svegliati dal sisma e diverse sono state le chiamate ai vigili del fuoco per avere chiarimenti su quanto stesse accadendo.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM