“Rapito” in un ristorante a 22 mesi sotto gli occhi dei genitori – VIDEO

(Websource / Mirror)

“Rapito” da uno sconosciuto all’interno di un affollato ristorante, mentre si trastullava nell'”area giochi” a pochi passi dal tavolo al quale stavano cenando i suoi genitori. E’ la disavventura di cui è stato protagonista un bambino di soli 22 mesi a Johannesburg, in Sudafrica. Disavventura che fortunatamente non è finita in tragedia: il padre del piccolo, infatti, si è accorto per tempo che qualcuno lo stava portando via.

L'”incidente” è avvenuto lo scorso novembre all’interno di una bisteccheria Spur, e l’incredibile (ma purtroppo vera) scena è stata ripresa dalle telecamere a circuito chiuso del ristorante, e il relativo video è stato poi postato su Facebook e su altri social, suscitando un profluvio di commenti e reazioni di generale stupore e indignazione. Le immagini che vi proponiamo mostrano un tizio in T-shirt che si avvicina da dietro al bambino per afferrarlo, e subito il papà che – come allertato da un sesto senso – corre verso di lui per trattenerlo. E quando chiede allo sconosciuto cosa stia facendo, questi gli risponde che voleva “solo giocare”, e poi gli restituisce il maltolto. Il “rapitore” viene quindi allontanato dagli addetti alla sicurezza del locale.

La madre del piccolo, che al momento del “fattaccio” era incinta, ha confidato ai colleghi di News24 che “se, per qualche ragione, mio marito si fosse distratto per mangiare o avesse semplicemente guardato da un’altra parte per una frazione di secondo, la cosa avrebbe potuto aver un epilogo ben diverso”. Lei e suoi marito hanno subito sporto denuncia di tentato rapimento presso un commissariato di Polizia, ma il “caso”è stato chiuso dopo soli due giorni. Sempre secondo la mamma del bimbo, il tizio aveva almeno due complici, tra cui una donna, e “penso che il loro piano fosse quello di affidarlo a quest’ultima, per poi uscire dal ristorante senza destare sospetti”. “Penso sempre che cose del genere succedano solo agli altri – conclude – finché non capitano proprio a te. Allora capisci quanto il rischio sia concreto. La morale della favola è che basta poco per vedersi portare via un figlio e che la vigilanza non è mai troppa”.

EDS