Una “banale” lite al semaforo finisce in tragedia: giovane mamma in coma

(Websource / Miami Herald)

Una “banale” lite scoppiata al semaforo potrebbe costare la vita a una giovane mamma di due bambini. Alyssa Sanchez, 19enne americana, è stata colpita alla testa al culmine di una discussione molto accesa che ha visto protagonisti il suo compagno e i passeggeri di un’altra automobile. Tutto è cominciato quando le due vetture si sono “affiancate” e, complice una non meglio precisata “incomprensione” tra i rispettivi conducenti, i toni si sono fatti sempre più forti, finché la vicenda non si è conclusa in tragedia con 5 spari, uno dei quali ha raggiunto la ragazza.

L'”incidente” è avvenuto lo scorso lunedì a Miami, tra la Southwest 27th Avenue e la Southwest 14th Street. Secondo la ricostruzione ufficiale, il conducente di una Cadillac bianca sarebbe entrato in polemica con i passeggeri di un’altra vettura che, per tutta risposta, hanno puntato la pistola contro di lui e la sua compagna e hanno fatto fuoco. La vittima, trasportata d’urgenza in ospedale, al Ryder Trauma Center, si trova ora in coma indotto e sta lottando tra la vita e la morte.

Una vita appesa a un filo
“Quando sono entrato nella sua stanza, era già in coma”, ha raccontato il fratello di Alyssa, Lazaro Sanchez, 23 anni. “La sua testa era avvolta da garze. Manca un pezzo del suo cranio. Ora c’è sempre qualcuno qui con lei. Non la lasciamo mai sola”, assicura. La sua famiglia sta pregando per un miracolo. Ma pretende anche giustizia: al momento i responsabili non sono ancora stati identificati, né è ben chiara la dinamica dei fatti. “Le persone che hanno fatto questo non meritano di essere libere”, ha affermato Lazaro. Mia sorella è una persona così bella, non merita tutto questo”.

Alyssa è già stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico, ma i medici non sono in grado di dire se e quando potrà riaprire gli occhi, né se abbia subìto danni irrimediabili al cervello. L’uomo al volante della macchina su cui si trovava Alyssa era il suo nuovo compagno. Poco più di un anno fa, per un tragica “coincidenza”, suo marito – e padre dei suoi figli – era morto durante una sparatoria. Ora la famiglia Sanchez spera in un miracolo per la giovane mamma e per i suoi bambini.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS