Attimi di panico: Erdogan accusa un malore

Websource: Archivio

Ore di apprensione in Turchia per le condizioni di salute del presidente Erdogan: il leader del paese, infatti, ha accusato un malore durante le celebrazioni per la festa nazionale di Eit Al-Fitr che si stava tenendo in una moschea di Istanbul.

Secondo quanto riportato da alcune fonti locali Erdogan ha avuto bisogno di cure mediche durante la grande preghiera alla moschea di Mimar Sinam. Il timore era che si fosse trattato di un attacco di cuore, ma il personale medico è intervenuto con celerità ed ha portato il presidente turco in ospedale per effettuare degli accertamenti. In seguito ai controlli è risultato che lo svenimento improvviso alla moschea, era dovuto ad un abbassamento di pressione causato dal forte caldo che fa oggi ad Istanbul. Inoltre, trattandosi dell’ultimo giorno di ramadan, il leader del paese turco era stato reso maggiormente debole per via del digiuno.

La preoccupazione è stata smorzata dallo stesso presidente turco che qualche ora dopo l’incidente ci ha tenuto a tranquillizzare tutti spiegando che si era trattato solamente di un problema di origine arteriosa (un abbassamento di pressione), quindi in un messaggio riferito dall’agenzia di stampa filogovernativa ‘Anadolu’ ha aggiunto: “Grazie a Dio mi sono ripreso immediatamente. Adesso mi sento bene e continueremo il programma della giornata”. Il riferimento di Erdogan è alla festa che il partito terrà oggi pomeriggio per celebrare la fine del mese di ramadan.

F.S.