Ragazza sorpresa nel parco con un migrante

(Websource/archivio)

Erano giunti a stipulare un patto alquanto singolare una 20enne trevigiana evidentemente annoiata dalla routine quotidiana ed un profugo 23enne originario del Gambia con il quale la giovane era entrata in contatto. Infatti la ragazza avrebbe proposto a quest’ultimo di fare sesso all’aperto in un giardino pubblico della città veneta in cambio di alcune dosi di marjuana nella fattispecie, già confezionata e pronta per l’uso. A sgominare l’immorale intento sono stati gli agenti del nucleo operativo della Polizia locale di Treviso, che giovedì pomeriggio hanno bloccato i due sorprendendoli sul fatto: entrambi erano appoggiati ad un albero indifferenti del fatto di suscitare scalpore con i loro atti espliciti messi in scena all’interno dei giardinetti di Sant’Andrea, situati nel centro storico della città della Marca. Ad incastrarli ci sono anche le testimonianze di alcuni passanti. Nei confronti del profugo è stata inoltrata una denuncia con spaccio con l’aggravante di prestazione sessuale, mentre la ragazza non dovrebbe rischiare nulla.

Di recente si sono verificati dei casi simili nei quali comportamenti intemperanti hanno generato scalpore e scandalo ma al tempo stesso anche divertimento per l’incapacità dei protagonisti coinvolti di saper contenere la propria foga: è il caso della coppia ripresa in pubblico a Napoli nella centralissima piazza San Domenico, ma episodi del genere succedono anche all’estero e nei posti più impensabili: chiedere ad una nota blogger inglese, colta nel bel mezzo di un amplesso all’ippodromo, oppure ai due sconosciuti che hanno deciso di spassarsela su un volo di linea della Ryanair.

S.L.

TUTTE LE NEWS DI OGGI