Aggredita e rapinata in casa, anziana muore dopo una lunga agonia

    (Websource / Daily Mail)

    Una donna inglese di 87 anni è morta in seguito alle ferite riportate alcune settimane prima nel tentativo di difendere il suo anello di nozze da un rapinatore. Eileen Blane ha comunque potuto raccontare nel dettaglio quanto le è successo quel giorno, quando il rapinatore l’ha forzata con la violenza a condurlo nella sua abitazione, dove dopo averla ulteriormente malmenata le ha sfilato dal dito l’anello e ha cominciato a saccheggiare la casa, mentre la donna è riuscita a rifugiarsi da un vicino. Dopo il violento pestaggio la signora Blane è finita in ospedale con diverse ferite gravi, tra cui una vertebra rotta e dei brutti ematomi sul viso. Il suo aggressore è riuscito a scappare prima dell’arrivo della polizia, che ora ha messo una taglia da 50.000 sterline per la sua cattura. La signora Blane dopo l’accaduto ha passato ben due mesi in ospedale ed incredibilmente è morta proprio il giorno dopo essere stata dimessa. Una volta appurato che la causa del decesso fossero le conseguenze delle ferite riportate nell’aggressione, le forze dell’ordine hanno deciso di trattare le indagini come un caso di omicidio, come ha spiegato il detective Richard Eales: “Questo è stato un attacco disgustoso ai danni di una donna anziana, in casa sua. L’ha lasciata con gravi ferite che crediamo abbiano portato alla sua morte, dunque l’indagine aperta è per omicidio”.

    S.L.

    TUTTE LE NEWS DI OGGI