Bimba di 15 mesi rimane chiusa in auto sotto al sole

L’intervento dei vigili del fuoco ha scongiurato eventi più tragici (Websource/archivio)

Attimi di panico ieri a Borgomanero (Novara). Una famiglia si stava preparando per partire per le vacanze. Mentre mamma e papà erano indaffarati con i bagagli la piccola di 15 mesi, con modalità ancora non troppo chiare, è rimasta chiusa in auto sotto al sole. Fortunatamente i genitori si sono subito resi conto dell’accaduto e hanno provato ad aprire l’auto. Ma a quanto pare le chiavi erano rimaste all’interno e dunque non c’era modo per liberare la piccola. La decisione è stata rapida e subito i due hanno chiamato i vigili del fuoco che hanno provveduto a liberare la bambina rompendo il vetro in totale sicurezza. La piccola è rimasta solo pochi minuti nell’auto bollente e per questo motivo non ha riportato alcuna conseguenza.

Ci sono molte storie simili in questo periodo, ma è sempre necessario sottolineare le differenze. In questo caso si è trattato di un banale caso fortuito, nel caso di Castelfranco di Sopra, nell’aretino, la mamma ha avuto un terribile blackout e convinta di aver lasciato la bimba all’asilo si è recata al lavoro. Poi invece ci sono casi completamente diversi dove la volontarietà dell’atto cambia completamente volto agli episodi già tragici e funesti. Si tratta dei fatti che sono arrivati soprattutto dagli Stati Uniti. L’ultimo quello di una donna che per punire i suoi figli piccoli poiché facevano i capricci li ha chiusi nell’auto sotto al sole. Quando secondo lei la punizione era stata sufficiente è tornata, ma ormai era troppo tardi e i bambini era già morti in modo atroce in un’auto che era diventata un vero e proprio forno.


TUTTE LE NEWS DI OGGI

F.B: