Prova il bungee jumping in vacanza, accade una cosa incredibile

(Websource / Mirror)

La 17enne Vera Mol è la vittima di una tragedia occorsa in Spagna nel 2015, quando la giovanissima turista inglese è morta mentre faceva bungee jumping, il cui caso non è ancora stato archiviato dalle autorità. La 17enne si trovava sul ponte di Cabezon de la Sal, nella regione della Cantabria e della sua morte dovrà ora rispondere l’istruttore che gestiva la sessione di bungee-jumping quel giorno. L’uomo è stato infatti accusato di aver provocato la morte di Vera con la sua negligenza – non ha controllato prima di cominciare che Vera avesse almeno 18 anni – e con il suo inglese stentato, visto che a quanto pare la ragazzina avrebbe scambiato un “Non saltare” per un “Salta” lanciandosi dunque nel vuoto senza che il sistema di ancoraggio fosse pronto. Si tratta di una questione di pronuncia: l’istruttore avrebbe dovuto dire “Don’t jump” (Non saltare) invece di “No jump”, che Vera ha percepito come “Now jump” (Ora salta) ponendo di fatto autonomamente fine alla sua giovane vita.

S.L.

TUTTE LE NEWS DI OGGI