La madre muore in casa: lui la veglia per diversi mesi

(websource/archivio)

Sgomento per quanto accaduto a Poirino, 10mila anime nel torinese, dove il corpo di una donna di 74 anni è stato ritrovato mummificato in casa. Il ritrovamento è avvenuto in una cascina al fondo di via Ternavasso, in piena campagna. Secondo i primi rilievi effettuato sul cadavere, l’anziana era morta almeno da febbraio e al momento dell’arrivo dei militari dell’Arma dei Carabinieri era vegliata dal figlio di 49 anni in stato confusionale. La scoperta è avvenuta grazie alla segnalazione della compagna dell’uomo, la quale non aveva notizie di lui da qualche tempo e ne aveva denunciato la scomparsa. Sarà il pm della procura di Asti, Donatella Masia, a stabilire eventuali responsabilità.

Dai primi riscontri, in ogni caso, il corpo non presenta segni di violenza, ma soltanto l’autopsia chiarirà le cause del decesso, intanto vedono interrogati i vicini di casa, alcuni dei quali da qualche giorno si lamentavano del fetore ma che hanno detto di essere convinti che quella cascina in campagna fosse abbandonata, e l’uomo è stato trasportato dagli uomini del 118 all’ospedale Santa Croce di Moncalieri. Da quel che si apprende, il 49enne avrebbe avuto negli ultimi tempi forti problemi di depressione. Nei mesi scorsi, i cadaveri di due persone, madre e figlio, sono stati ritrovati in un appartamento posto al quarto ed ultimo piano di un condominio di Albignasego, nel padovano. Si tratta di un’anziana di 85 anni, Maria Franco, e del figlio 59enne Maurizio Fasolato, i cui corpi sono stati scoperti dai vicini di casa, a causa del forte odore proveniente dall’appartamento.

Ormai due anni fa, un cadavere in avanzato stato di decomposizione abbandonato da almeno due mesi e circondato da insetti è stato ritrovato dai carabinieri intervenuti in un appartamento di Milano, in zona Primaticcio. Il corpo privo di vita apparteneva a Morella Bacci, 76 anni, che conviveva con la figlia di 54 anni affetta da problemi psichici. Quando la figlia è rincasata, si è trovata ad attenderla i militari dell’Arma che l’hanno denunciata per occultamento di cadavere e portata in ospedale per un trattamento sanitario obbligatorio.

GM