Si taglia le vene in auto, arrivano i Carabinieri

(Websource/archivio)

Dramma a Filottrano, in provincia di Ancona. Un uomo di 43 anni è uscito di casa intorno alle 2 di ieri notte, è salito sulla sua Fiat Punto color grigio e si è tagliato le vene. Fortunatamente per lui poco dopo passava in via Marinuccia nei pressi di “Villa Spada” una pattuglia dei Carabinieri. I militari hanno subito notato quell’auto ferma con a bordo un uomo e si sono avvicinati per controllare cosa stesse accadendo. Già guardando la portiera si vedevano ampie e vistose macchie di sangue. A quel punto i Carabinieri hanno intimato all’uomo seduto nel lato guidatore di scendere immediatamente dal veicolo. Lui per tutta risposta ha urlato “Allontanatevi che voglio ammazzarmi”.

A quel punto la strategia dei militari cambia e l’approccio diventa improntato al dialogo nel tentativo di farlo ragionare e fargli cambiare idea. Dopo diversi minuti di tensione e trattativa l’aspirante suicida che teneva in mano una lametta da barba e presentava vistosi tagli all’avambraccio sinistro dai quali usciva molto sangue si è convinto a scendere dal veicolo. A quel punto i Carabinieri gli hanno prestato il primo soccorso bloccando l’emorragia di sangue. Lavoro poi proseguito dai sanitari del 118 giunti sul posto poco dopo.

Durante l’attesa dell’ambulanza del 118 l’uomo ha confessato ai militari di aver deciso di farla finita per dei problemi famigliari aggravati dall’abuso di alcol. L’aspirante suicida poi ha preteso di essere accompagnato in ospedale dai Carabinieri che l’avevano salvato dicendo agli uomini del 118 di fidarsi solo di loro. Ora si trova ricoverato non in pericolo di vita presso l’ospedale civile “Carlo Urbani” di Jesi.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

F.B.