Giovane mamma muore dopo che l’ex le dà fuoco

    Websource: Facebook

    Una giovane mamma di due bambine è morta dopo due anni di atroci sofferenze causate dal gesto malvagio del suo ex fidanzato, il quale incapace di accettare la separazione l’ha cosparsa di benzina e le ha dato fuoco. La ragazza, Judy Malinowski, era sopravvissuta alle bruciature di quinto grado che la malata aggressione del suo ex gli aveva causato nell’80% del suo corpo.

    Lo scorso anno Judy aveva mostrato in una foto le conseguenze dell’aggressione, il viso era completamente ustionato le orecchie sciolte dalle fiamme, così come alcune delle sue dita. In quella occasione aveva comunicato che la sua degenza in ospedale sarebbe stata ancora lunga. Ma dopo un anno di atroci sofferenze questa donna coraggiosa ha smesso di lottare e si è spetta nel letto di ospedale che l’ha ospitata per due anni, lasciando le due figlie senza la madre.

    L’aggressore, Michael Slager, era già stato arrestato e condannato per tentato omicidio a 11 anni di detenzione. Ma dopo la morte di Judy, l’avvocato O’Brien ha fatto istanza di riapertura del caso affinché l’uomo fosse giudicato per omicidio intenzionale. In un intervista riportata dal ‘Mirror’ il legale ha detto: “Era nostra intenzione che nel caso in cui lei fosse morta, avremmo proceduto per un processo per omicidio. Tutti sapevamo che questo giorno sarebbe arrivato, ma è triste che alla fine sia giunto”.

    Websource: NBC

    F.S.