Mamma di 32 anni muore, gravi i tre figli piccoli

(Websource/archivio)

Una famiglia indiana residente a Roccasecca in provincia di Frosinone sta vivendo un dramma incredibile. La settimana scorsa Kaur Karmjit, 32enne madre di tre figli, è morta in circostanze poco chiare. Il suo corpo esanime è stato scoperto dal figlio maggiore, 11 anni. “Mamma non si sveglia” ha detto il bambino al papà e da lì è iniziata la tragedia. La donna il giorno prima era stata al pronto soccorso e i medici le avevano diagnosticato diagnosticato una forte anemia. I Carabinieri stanno indagando sulla morte della donna per comprenderne le reali cause. Ma questa notte il quadro generale si è ulteriormente complicato. Infatti ieri sera sono stati ricoverati tutti  tre i figli della donna (11, 5 e 3 anni). Il più piccolo era in condizioni gravissime e per questo motivo è stato trasferito d’urgenza con l’eliambulanza al Bambin Gesù a Roma dove si trova ricoverato in terapia intensiva. I valori dell’emoglobina del bimbo erano bassissimi e la sua situazione è apparsa subito disperata. Serie, ma meno preoccupanti le condizioni due due fratelli che sono ricoverati a Cassino anche loro per l’anemia.

L’autopsia sulla donna potrà chiarire molte cose sulla sua morte e evidentemente anche sulle condizioni dei suoi tre figli. Si dovrà capire la natura dell’anemia, se sia dovuta, cioè ad un fattore alimentare, patologico o congenito.  Tra l’altro i piccoli sono stati salvati per puro caso, per lo scrupolo di una vicina di casa che dopo la morte della madre ha pensato che i bimbi avessero bisogno di una visita dal pediatra, magari per prendere qualche integratore. Il medico poi si era accorto subito della gravità della situazione e da lì erano scattati i soccorsi fortunatamente tempestivi.

F.B.