Ritrovato il corpo del 18enne disperso in mare

Francesco Palone (Websource/archivio)

E’ stato ritrovato il corpo senza vita di Francesco Palone, il 18enne disperso in mare nella località balneare di ‘Rivazzurra’ ad Anzio (Roma). Le ricerche, incessanti e disperate e rese molto difficili dal forte vento, andavano avanti dal pomeriggio di ieri senza esito. Questa mattina gli uomini della capitaneria di porto, guardia costiera, i sub dei vigili del fuoco del comando provinciale di Roma e la polizia marittima, diretta dal comandante Antonio Oliviero, avevano ripreso all’alba le ricerche che sono proseguite fino al ritrovamento avvenuto pochi minuti fa.

A dare notizia della tragica scomparsa del ragazzo originario di Colle Ferro era stata la questura di Roma con una nota ufficiale, dopo l’allarme lanciato dagli amici che si trovavano con lui: “Alle 15.44 odierne, presso questa sala operativa, è giunta la segnalazione di un ragazzo che, in località Villa di Nerone ad Anzio, mentre stava effettuando dei tuffi in mare, a causa delle forti correnti non è riuscito ad uscire dall’acqua”. Francesco, residente ad Artena, era figlio di un artigiano del paesino dei Castelli Romani.

F.B.