Canone Rai: ancora 24 ore per chiedere l’esenzione parziale

(websource/archivio)

C’è tempo fino a domani per chiedere l’esenzione dal canone Rai, dichiarando di non avere nessuna tv in casa. Si tratta di un esonero parziale, perché per ottenere di non pagare il canone per tutto l’anno c’era invece tempo fino al 31 gennaio. Chi a quella data, per dimenticanza o altro, non ha provveduto a chiedere l’esenzione, può farlo entro domani ed evitare di vedersi il canone Rai “spalmato” sulla bolletta quantomeno per il secondo semestre. Per accedere all’esenzione occorre compilare il modello di dichiarazione sostitutiva, che va presentato direttamente online in due modi: o tramite l’applicazione web sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel, oppure tramite gli intermediari abilitati, per esempio il commercialista o il Caf.

Tale dichiarazione può anche essere spedita via posta tramite raccomandata senza busta, allegando una copia di un documento di identità, all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino. Vi è una deroga fino al 31 luglio per presentare la dichiarazione sostitutiva e riguarda i cittadini che abbiamo più di 75 anni, con un reddito annuo non superiore a 6.713 euro. A loro l’esenzione spetta comunque di diritto, a prescindere dal possesso di un televisione. Inoltre è importante ricordarsi che questa dichiarazione va rinnovata ogni anno e che eventuali esenzioni non scattano automaticamente.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM