La mamma di Bradley: “Sta peggiorando velocemente”

Websource: Daily Mail

Siamo venuti a conoscenza della triste condizione fisica del piccolo Bradley Lowery qualche mese fa, quando, sceso in campo mano nella mano con Jermaine DeFoe (suo idolo) in occasione di un match dell’Inghilterra, i giornali britannici hanno spiegato cosa c’era dietro quel commovente abbraccio a centro campo. Il bambino, a soli 6 anni, lotta contro una rarissima e gravissima forma di tumore infantile, un neuroblastoma.

Gli ultimi mesi sono stati un susseguirsi di aggiornamenti sulle sue condizioni, per un attimo si era pensato ad un miglioramento, poi c’è stata quella diagnosi: un nuovo cancro, questa volta al collo, che aveva fatto crollare le flebili speranze. Di qualche giorno fa la notizia che le condizioni di salute di Bradley sono ulteriormente peggiorate e che gli restano poche settimane di vita.

Ieri in un post sui social si è saputo che il piccolo si sta “deteriorando” velocemente e che nel giro di qualche giorno potrebbe morire. Nel post, scritto probabilmente dalla madre Gemma, si legge: “Bradley si sta deteriorando molto velocemente, la sua temperatura è molto alta, il suo respiro accelerato ed il suo livello d’ossigeno molto basso. Passa la maggior parte del tempo dormendo. Sapevamo che sarebbe giunto questo momento, ma il nostro dolore non è esprimibile a parole”.

La famiglia si attendeva che prima o poi sarebbe giunto questo momento, solo pochi giorni fa la madre aveva scritto che il piccolo non riusciva né a mangiare né a prendere i farmaci a causa di una forte nausea e che per alleviare il suo dolore (acuito dalle crisi di rigetto) gli era stata somministrata della morfina. In quella occasione Gemma aveva detto che in queste condizioni non sarebbe sopravvissuto un altra settimana, ma che sperava che il suo corpo riuscisse a reagire. La reazione, malauguratamente, non c’è stata e la piccola mascotte di Sunderland ed Inghilterra sembra giunta agli ultimi istanti di vita.

F.S.