Riscaldamento globale, gli esperti: “Abbiamo 3 anni per salvare l’umanità”

    riscaldamento globale
    (BILL WECHTER/AFP/Getty Images)

    Il mondo ha 3 anni per iniziare a ridurre significativamente le emissioni di gas serra o il riscaldamento globale avrà la meglio, distruggendo l’umanità. Il quadro presentato dagli esperti in un articolo del prestigioso giornale Nature è davvero spaventoso e preoccupante. Gli scienziati esortano i leader mondiali ad agire, invece di “nascondere la testa nella sabbia”, perchè “interi ecosistemi” hanno già iniziato a collassare, il ghiaccio in Antartica sta scomparendo e le barriere coralline stanno morendo a causa dell’eccessivo calore. “Entro la fine del secolo, se le tendenze attuali continuano, la temperatura globale probabilmente raggiungerà il picco più alto degli ultimi due milioni di anni”, scrive Greenpeace. Gli esperti, guidati da Christiana Figueres, hanno detto che le emissioni globali devono ridursi drasticamente entro il 2020, o non ci sarà più nulla da fare. “Diminuire le emissioni a livello globale è un compito monumentale, ma le ricerche ci dicono che è necessario, vantaggioso e raggiungibile”.

    L’articolo è stato firmato da più di 60 scienziati, politici, uomini d’affari, manager, ambientalisti e altri. Dal 1880, la temperatura globale è cresciuta di 1 grado circa a causa dei gas serra prodotti dall’attività umana. L’articolo di Nature ha spiegato gli effetti che questo indesiderato surriscaldamento causano al pianeta: “la calotta glaciale in Antartide e in Groenlandia stanno perdendo massa a livelli preoccupanti, le barriere coralline stanno morendo, interi ecosistemi stanno collassando”. E aggiunge: “Gli impatti sociali del cambiamento climatico che comporta ondate di caldo intensificate, siccità e inondazioni sono inesorabili e colpiscono i più deboli”. Gli obiettivi dell’accordo di Parigi, il più importante trattato degli ultimi anni per contrastare il riscaldamento globale riducendo sensibilmente le emissioni di anidride carbonica, è ancora raggiungibile secondo gli esperti, a patto che le temperature comincino a scendere entro tre anni. Alludendo a Trump, che ha deciso di far uscire gli Stati Uniti dall’Accordo di Parigi, nell’articolo si legge che “ci saranno sempre quelli che nasconderanno la testa nella sabbia ignorando i rischi globali del cambiamento climatico”. “Ma che ci sono anche molti altri dediti a vincere quest’inerzia. Rimaniamo ottimisti e agiamo coraggiosamente tutti insieme”.

    Lavinia C.

    Tutte le News di Oggi – VIDEO