Il parto avviene senza complicazioni, qualche ora dopo la tragedia – FOTO

Meg Johnson e la figlia (foto dal web)

Meg Johnson, 31 anni, ha dato alla luce la primogenita Eilee Kate martedì scorso alle 2.40 di notte in ospedale, poi è deceduta dopo poche ore, senza alcun motivo apparente. Con la donna era presente in sala parto il marito Nathan e tutto sembrava essere andato liscio. Infatti, mamma e figlia stavano bene, poi all’improvviso Meg ha cominciato a sentirsi male e a perdere conoscenza. In pochi minuti, la situazione è precipitata e i medici hanno detto che non potevano salvarla. Così è morta prima delle 10 al Vanderbilt University Medical Center di Nashville.

Anche se Meg Johnson è stata sottoposta a un trapianto di cuore sette anni fa, i medici hanno affermato di non credere che questa sia la causa della sua morte. Mentre i medici cercano di capire cosa sia avvenuto, un account GoFundMe è stato attivato da uno dei migliori amici di Nathan con l’obiettivo di raccogliere 40mila dollari per il vedono e la bambina. In poche ore, sono stati raccolti quasi 300mila dollari. Josh Wilson, che ha iniziato la raccolta di fondi, ha detto a MailOnline: “E’ stato completamente inatteso, non posso smettere di piangere”.

Meg è stata sottoposta a un trapianto di cuore a Ferguson quando aveva 23 anni dopo aver contratto un virus nel 2002, a 15 anni, che ha portato alla cardiopatia cardiaca potenzialmente fatale. La sua condizione è peggiorata nel 2010 quando ha contratto la polmonite ma fortunatamente ha subito un trapianto di cuore. Poco dopo ha conosciuto Nathan e si sono sposati nel 2012. Le donne che hanno avuto la miocardite hanno un rischio più elevato di avere una cardiomiopatia peripartale (PPCM), che è una forma non comune di insufficienza cardiaca. Questa patologia spesso è difficile da individuare.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM