Sfigurata con l’acido dal papà: ora ha una speranza

(Mail Online)

Uno spiraglio di speranza si apre sulla vicenda della povera Julie Kumari, una bambina indiana di 7 anni che ha dovuto subire un’atrocità incredibile da parte di chi avrebbe dovuto amarla e proteggerla. La piccola, quando aveva solo 3 anni, è stata sfigurata con l’acido da suo padre che stava tentando di riservare lo stesso trattamento alla madre. La piccola ha riportato ustioni e ferite gravissime alla faccia, alla testa e al collo. Ora, dopo 4 anni difficilissimi durante i quali ha dovuto sopportare dolori atroci, la bambina potrà sottoporsi al primo intervento chirurgico grazie anche all’aiuto delle donazioni giunte da tutto il mondo. L’intervento è indirizzato particolarmente all’occhio sinistro e poi un’altra operazione di chirurgia plastica dovrebbe migliorare la deformità del viso nel tentativo di far tornare un po’ di normalità nella vita di una bambina così piccola.

La ricostruzione dei fatti dell’orribile aggressione paterna è tremenda. L’uomo si avvicinò a mamma e figlia mentre dormivano insieme. Il suo intento a quanto pare era colpire solo la madre e il nuovo compagno di lei, ma gran parte dell’acido che versò finì anche addosso alla piccolina. L’uomo morì poco dopo in ospedale e Julie, così come sua madre, rimase gravemente sfigurata come dimostrano queste terribili immagini.

TUTTE LE NEWS DI OGGI