L’ultimo saluto di Bradley Lowery al suo amico “speciale”

(Websource / Mirror)

Le condizioni del piccolo Bradley Lowery stanno lentamente peggiorando. Il bimbo di sei anni malato terminale che ha commosso il mondo è ormai “debolissimo”, spiegano i suoi genitori, e respira sempre più a fatica. Nonostante questo, però, “continua a combattere come un leone”. Ieri ha organizzato una festa “di addio” con la sua fidanzatina e alcuni suoi cugini Poppy e ha ricevuto la visita di Jermain Defoe, il suo calciatore preferito, nonché migliore amico.

I suoi genitori hanno pubblicato diverse foto del party su Facebook: “Ha voluto organizzare questa festa – si legge in un commento che le accompagna – con i suoi cugini e la sua fidanzata Poppy. Credo che sia stato il suo modo di salutarli. A fine serata è anche arrivato il suo migliore amico, Jermain, ed è stato così commovente assistere alla sua reazione…. E’ stato felicissimo e si è abbandonato ai suoi abbracci. Lo abbiamo visto veramente rilassato”.

I familiari hanno poi ringraziato tutti i loro follower fu Facebook per i continui messaggi di sostegno, promettendo che avrebbero pian piano risposto a tutti. Il piccolo fan del Sunderland si è sottoposto nei giorni scorsi a una radiografia al torace dopo aver accusato delle difficoltà respiratorie. I suoi genitori hanno scritto sempre su Facebook che “i risultati sono stati devastanti, tutti i tumori di Bradley sono cresciuti veramente in fretta”. La ragione per cui i suoi livelli di ossigeno sono così bassi è che non c’è più molto spazio nei suoi polmoni. Purtroppo, a Bradley restano poche settimane di vita.

EDS