Fare sesso regolarmente aiuta a prevenire malattie cardiache, ma non per le donne

Fare sesso regolarmente
(websource)

Fare sesso regolarmente può aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiache – ma le notizie sono meno entusiasmanti per le donne. Uno studio ha scoperto che fare sesso più volte a settimana può ridurre i livelli di omocisteina negli uomini, un amminoacido solforato che può innescare problemi cardiaci fatali. Secondo lo studio, gli uomini che fanno sesso regolarmente, hanno una miglior circolazione e vasi sanguigni più sani, il che è cruciale per tenere l’omocisteina sotto controllo. Per quanto riguarda le donne invece, gli scienziati sostengono che i benefici derivanti dal sesso per loro sono molto meno in quanto l’eccitazione sessuale dipende meno dalla circolazione del sangue. Le malattie cardiovascolari rappresentano ancora la principale causa di morte nel nostro paese, essendo responsabili del 44% di tutti i decessi.

Lo studio, pubblicato sul Journal of Sexual Medicine, è stato il primo a dimostrare che il sesso riduce il rischio di malattie cardiovascolari grazie al controllo dei livelli di omocisteina nel sangue. Livelli eccessivi di questi amminoacidi nel sangue, che possono anche essere causati da una cattiva dieta, possono danneggiare i vasi sanguigni che riforniscono il cuore – aumentando il rischio di coaguli letali. Studiosi dell’Università di Boston hanno scoperto che le possibilità di infarto aumentano di circa un terzo per chi ha livelli alti di omocisteina, il che è stato anche collegato all’Alzheimer e al tumore. Uno studio del National Defence Medical Centre in Taiwan ha analizzato più di 2000 persone, tra i 20 e i 59 anni. Studiando i campioni di sangue dei volontari per misurarne i livelli di omocisteina si è scoperto che gli uomini che svolgevano una regolare attività sessuale (2 volte a settimana circa) avevano valori migliori rispetto a chi faceva sesso meno di una volta al mese. Nelle donne invece, non sono emerse variazioni significative.

“Una vita sessuale attiva, sesso frequente e libido sono tutti correlati con la salute in età avanzata. Aumentare l’attività sessuale potrebbe avere un effetto preventivo sulla salute e sulla qualità della vita in generale, specialmente negli uomini, quindi i dottori dovrebbero incentivare i pazienti a fare sesso”, spiegano gli scienziati in una relazione.

Lavinia C.

Tutte le News di Oggi – VIDEO