Violento sisma di magnitudo 4.0 in mattinata

Websource/Archivio

La tranquillità di un paesino svizzero al confine con l’Italia è stata violata da un improvviso e potente sisma. Una violenta scossa di terremoto questa mattina, alle 10:10, è stata, infatti, registrata in Svizzera. Secondo i dati segnalati dall’INGV si è trattato di un sisma di magnitudo 4.0 con epicentro a Chateau d’Oex, località molto vicina al lago di Ginevra ed al confine con la Valle d’Aosta. Il sisma è stato avvertito sensibilmente dalla popolazione del paesino (3089 anime) anche per via della profondità di origine della scossa (l’ipocentro è stato a soli 4 chilometri di profondità).I cittadini hanno parlato di forti boati durati anche diversi secondi. Fragori sordi sono stati avvertiti anche nei paesini italiani che confinano con il paese elvetico: diverse le segnalazioni in Valle d’Aosta, Verbania e Lombardia.Nonostante questo, al momento, non si registrano danni a cose o persone.

Il terremoto si è verificato a poche ore di distanza da quello registrato a Cittareale, località in provincia di Rieti che aveva subito un’altra scossa in mattinata di magnitudo 3.1. Ieri notte, infatti, l’INGV ha registrato una scossa ancora più violenta (3.5 di magnitudo) con epicentro a Cittareale. La vicinanza delle scosse fa temere un altro sciame sismico come quello che ha fatto crollare la vicina Amatrice. D’altronde all’indomani della tragedia molti geologi tra cui, Paolo Messina, hanno spiegato che dopo un sisma di tale entità è normale che la terra continui a tremare e che si verifichino altre scosse violente.

Diversa la situazione in Svizzera: pur essendo una zona sismica per via delle Alpi non è un paese che soffre di un’attività sismica elevata. Recentemente (lo scorso 7 aprile) era stato registrato un altro violento terremoto, di magnitudo 4.6, ma anche in quel caso non ci sono stati danni. Il più violento sisma della storia svizzera è stato registrato nel 1356 a Basilea: la città venne completamente rasa al suolo da una scossa violentissima (6.5 di magnitudo) che tutt’oggi viene ricordata come il sisma più potente occorso all’Europa centrale negli ultimi 1500 anni.

F.S.