La tragica fine di Joana, morta mentre festeggiava la fine degli esami

(Websource/metro.co.uk)

Una studentessa inglese è morta dopo aver assunto per la prima volta una pasticca di ecstasy. Joana Burns, 22 anni, per festeggiare la fine degli esami all’università aveva deciso di comprare dell’ecstasy insieme ai suoi amici. Il piano era semplice: un salto dallo spacciatore, l’acquisto dell’MDMA a sole 7 sterline e poi grande festa nel dormitorio dell’Università di Sheffield. Per la giovane studentessa di matematica – che al contempo lavorava part time da Marks and Spencer – la prima assunzione di ecstasy nella propria vita è stata anche l’ultima. Attorno alle 5.30 del 7 giugno Joana è crollata a terra e non si è più svegliata, morendo il giorno il stesso in ospedale. Sorte simile per un amico, ancora ricoverato in condizioni critiche. Un altro amico ha dichiarato alla polizia che Joana non era una consumatrice abituale di droga e che voleva solamente festeggiare la fine degli esami all’università, mentre un altro ha specificato che l’utilizzo di droghe quali l’ecstasy e la cannabis era stato programmato dal gruppo almeno un paio di settimane prima.

La fidanzata più bella del mondo

Distrutto il fidanzato di Joana, Lewis Birch, che l’ha descritta come “la fidanzata più bella del mondo”. Il giovane ha ricordato la ragazza con dolore: “Ti amerò sempre e sarai per sempre nel mio cuore. Non ti dimenticherò mai e farò di tutto per averti nella mia vita. Se qualcuno pensa di assumere droghe si fermi, perché mi hanno strappato un pezzo della mia vita. Sono distrutto”. Nel frattempo restano gravi le condizioni di un 20enne che come Joanna ha accusato un malore dopo l’assunzione di droga. La polizia ha inoltre riferito di averne sequestrato un grande quantitativo sul luogo dove è occorsa la tragedia e di aver arrestato un ragazzo di 23 anni e una ragazza di 20 dai quali gli studenti avrebbero acquistato le sostanze stupefacenti. La madre di Joana, Mosca, ha rivelato che la figlia era stata soprannominata “Joana Of Arc” per la sua forza e per la sua determinazione: “Questa sua forza l’aveva portata a completare gli studi in matematica, una materia che amava, alla Sheffield Hallam University, dove aveva anche conosciuto il fidanzato Lewis”. Joana era una meravigliosa giovane donna con un grande futuro davanti. Mancherà a tutti”. La famiglia della 22enne ha chiesto alle persone presenti al suo funerale di non comprare fiori ma di donare del denaro che verrà usato per sensibilizzare l’opinione pubblica circa le conseguenze del consumo di stupefacenti.

S.L.

TUTTE LE NEWS DI OGGI