Padre muore folgorato durante una vacanza in famiglia

Websource/Archivio

Un gesto ripetuto chissà quante volte, una di quelle operazioni che fanno parte della routine di ogni famiglia è costato la vita a Ferdinando Prudenzano, uomo di 58 anni residente a Sava, ma in vacanza con la famiglia a Trullo di Mare, Marina di Lizzano (Taranto): ieri sera, intorno alle 20, l’uomo si stava occupando di cambiare una lampadina al neon nella sua abitazione, ma nel farlo ha ricevuto una forte scossa ed è morto folgorato.

La tragedia si è verificata davanti agli occhi della sua famiglia: Lizzano stava cambiando la lampadina davanti alla moglie ed alla figlia, poi, quando è svenuto a causa della violenta scarica elettrica, le due in preda al panico sono corse dai vicini in cerca d’aiuto. Uno di questi ha chiamato repentinamente il 118, sul luogo sono arrivate due ambulanze, ma i tentativi di rianimazione, durati 45 minuti ( i medici hanno usato anche i defibrillatori), si sono rivelati inutili e gli operatori hanno dovuto dichiarare il decesso dell’uomo.

Sul luogo della tragedia sono giunti anche i carabinieri, i quali si sono occupati dell’analisi della scena dell’incidente e di avvertire il magistrato di turno per fare aprire un fascicolo sull’indagine. Da capire infatti se l’incidente è stato causato dall’incuria della vittima o da un malfunzionamento dell’impianto. La salma di Lizzano è rimasta a disposizione dell’autorità giudiziaria che dovrà decidere se è il caso di richiedere ulteriori accertamenti medici.

Una volta conclusi gli accertamenti la salma dell’uomo tornerà a disposizione della famiglia per i funerali. La notizia della morte di Lizzano si è diffusa in tutto il paese che adesso è in lutto per la sua scomparsa .

F.S.