Arrestata maestra elementare di 54 anni

(Websource/archivio)

Una maestra delle scuole elementari di 54 anni è stata arrestata e messa ai domiciliari questa mattina, su disposizione del gip del Tribunale di Roma. L’ordine di custodia cautelare è stato eseguito dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Appio. Secondo le accuse e in base agli accertamenti effettuati dagli inquirenti la maestra era solita terrorizzare, torturare e picchiare i propri alunni, in particolar modo i più piccoli di 6 anni e quelli affetti da disabilità.

Tutto è partito dallo sfogo di un collaboratore scolastico che aveva visto la 54enne colpire un bimbo di prima elementare con una ginocchiata alla schiena e un forte schiaffo in faccia. Dopo la sua denuncia sono partite le indagini e il quadro che ne è emerso è atroce e inquietante. Dalle varie testimonianze di ex alunni, di genitori e familiari di alcuni bambini è risultato che la maestra violenta era solita far stare i bambini con il capo chino sul banco per poter mangiare in tranquillità e il suo atteggiamento violento era molto peggiorato negli ultimi tempi. In una delle ultime occasioni l’insegnante ha addirittura infilato la testa di una bambina, con difficoltà psicofisiche riconosciute, nel cestino della spazzatura facendola rimanere in quella posizione come punizione.

I suoi comportamenti erano evidentemente noti e lo si capisce anche dal fatto che era stata più volte spostata di classe. Gli inquirenti stanno cercando di capire perché non fossero mai partite prima delle denunce e perché si sia tollerato per così tanto tempo una violenza tanto inaudita quanto inaccettabile.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

F.B.