Cimitero di Torino, donna impazzisce dalla disperazione

Il cimitero monumentale di Torino (Websource/archivio)

Una settimana fa vi avevamo parlato del caso di una donna disoccupata che si era data fuoco all’interno degli uffici dell’Inps dopo che le erano stati negati gli arretrati del sussidio di disoccupazione. Oggi vi parliamo di una donna sempre di Torino che ha scelto di compiere lo stesso estremo gesto, ma per motivi totalmente diversi e in un contesto altrettanto differente. La signora protagonista di questa triste vicenda, 70 anni,  si è recata al cimitero monumentale del capoluogo piemontese e improvvisamente, davanti agli sguardi attoniti delle altre persone presenti per fare visita ai propri defunti, si è data fuoco. In base alle testimonianze raccolte pare che l’anziana abbia estratto una boccetta di liquido infiammabile dalla borsetta e poi con l’utilizzo di alcuni fiammiferi si sia data fuoco.

La donna, soccorso dagli agenti della polizia e dai sanitari del 118, è stata portata al pronto soccorso del Cto. I medici hanno riscontrato gravi ustioni sul 60% del suo corpo. La 70enne ora si trova ricoverata in coma in Rianimazione ed è giudicata molto grave dai medici che l’hanno in cura. I motivi che l’hanno spinta a compiere un gesto così estremo ed eclatante al momento non sono ancora noti. La polizia sta indagando per rintracciare i parenti della signora. Operazione non facile dato che l’anziana non aveva alcun documento addosso e nessun altro oggetto che potesse aiutare a ricostruirne l’identità.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

F.B.