“Sembrava solo un’influenza”: ma una terribile malattia lo “stronca” in 8 giorni

(Websource / Report Uk)

“Il suo corpo non reggeva più”. E’ l’unica “spiegazione” alla morte di James O’Mara, un ragazzino di 13 anni di Worcester, in Inghilterra, solo una settimana dopo che gli era stata diagnosticata una grave forma di leucemia priva di sintomi. Non è riuscito nemmeno a iniziare la sua lotta contro la malattia.

Negli ultimi tempi il 13enne non si era sentito molto bene, ma i suoi familiari pensavano si trattasse di una semplice influenza. Quando però è stato portato dal medico, il dottore si è reso conto che qualcosa non andava. E poco dopo è arrivata la diagnosi choc: una leucemia mieloide acuta che se l’è portato via in appena 8 giorni.

Quel disperato tentativo di salvarlo
James è ricordato da tutti come un ragazzo allegro e pieno di vita, che non ha mai avuto alcun problema di salute e ha sempre praticato sport. Era tra l’altro un promettente giocatore di rugby. “Era sempre sorridente, scherzoso e spensierato”, ricorda sua zia Amanda Tanner, 41 anni. “Diceva che non aveva senso fare i compiti… Amava stare fuori, all’aria aperta, e darsi all’avventura, insieme col suo fratellino Charlie”. “Ora – aggiunge – la nostra vita è cambiata per sempre”.

Dopo la diagnosi è stato ricoverato per le necessarie trasfusioni: per un’intera settimana, giorno e notte, un’équipe di sanitari lo ha assistito per controllare che avesse sacche di sangue a sufficienza, nel disperato tentativo disperato di salvargli la vita. Purtroppo, però, non ce l’ha fatta. Si è spento lo scorso 8 giugno al Birmingham Children’s Hospital, circondato dall’affetto dei suoi cari. I familiari di James hanno ora lanciato una raccolta fondi sul Web con l’intento di devolvere tutto a un’associazione che si occupa della cura dei bambini e dei ragazzi affetti da leucemia. Finora ha ricevuto 2mila sterline in donazioni, che verranno spartite tra il Birmingham Children’s Hospital e la Children’s Liver Disease Foundation and Bloodwise.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS