La verità sui figli di Ronaldo: “Ecco perché sono senza mamma”

(Websource / Daily Mail)

Ha usato embrioni congelati e una madre surrogata per creare due perfette “miniature di sé”. Sarebbe questa, secondo quanto rivelato nelle scorse ore sul web, la verità dietro alla nascita dei due gemelli di Ronaldo, Mateo e Eva Maria. Il calciatore più ricco del mondo (che ha ovviamente al suo fianco una bellissima ragazza), sulla cui sessualità ci sono stati e ci sono tuttora rumour e indiscrezioni a non finire, ha anche un altro figlio, nato sempre da una mamma surrogata in California (in Portogallo tale pratica è infatti illegale). La novità su queste nascite è stata svelata dall’avvocatessa californiana Stephanie Caballero, esperta di questo tipo di “operazioni”: la donna ha dichiarato che Cristiano Jr. potrebbe essere il fratello biologico dei gemelli, ovvero che la madre dei tre bambini potrebbe essere la stessa. L’escamotage, si mormora, sarebbe stato studiato dalla star del pallone per aggirare le costose conseguenze di un eventuale futuro divorzio. A rendere il quadro ancor più complesso e intricato, ci sarebbe la presunta maternità della fidanzata del campionissimo, Georgina Rodriguez (23enne modella spagnola).

Più d’uno ha fatto notare che i gemelli di Ronaldo sono i più “chiacchierati” sin dai tempi di Romolo e Remo. Davvero c’è di mezzo una “surrogata”, o magari si tratta solo di una fidanzata segreta? Sta di fatto che nessuno sa esattamente quando né dove i due gemelli siano nati. Lo stesso discorso vale per l’altro figlio del fuoriclasse lusitano, Cristiano Jr, nato 7 anni fa nel più assoluto riserbo.

Una famiglia poco convenzionale
I colleghi del Daily Mail dicono di essere in grado di rivelare la verità sulla poco convenzionale famiglia “senza mamma” di Ronaldo. I gemelli sarebbero stati concepiti in un laboratorio, come risulta da un fascicolo disponibile al pubblico conservato presso la Corte Suprema della California a San Diego (dove però il cognome di Ronaldo, dos Santos Aveiro, è stato in parte storpiato). Il tribunale non fornisce nessun dato identificativo (neppure i nomi degli avvocati coinvolti nell’operazione), ma parla esplicitamente di “maternità surrogata” – il che mette fine alle dietrologie sul concepimento dei neonati. Quanto al luogo e alla data di nascita di questi ultimi, i certificati ufficiali, consultabili pubblicamente (ma compilati sempre usando solo parte del cognome di Ronaldo) indicano La Mesa, una sonnacchiosa cittadina nel deserto californiano, poco distante da San Diego e a una trentina di km dal confine col Messico. Entrambi sono nati presso lo Sharp Grossmont Hospital; Mateo è arrivato alle 9.7 e Eva Maria un minuto dopo (dunque la loro madre è la stessa).

E Cristiano Jr? Nella sua biografia autorizzata, la madre di Ronaldo, Dolores, che vive nel suo stesso blindatissimo complesso e si prende cura ogni giorno dei nipotini, racconta di averlo ritirato da un ospedale privato in Florida e poi riportato in Spagna. Ma il suo potrebbe essere un tentativo di depistaggio. Il certificato di nascita del pargolo, infatti, indica lo stesso ospedale dei gemelli (mentre la data è ovviamente diversa: il 17 giugno 2010). Insomma, non è escluso che tutti e tre siano “legati” anche da parte di madre.

Detto tutto ciò, una cosa è certa: per CR7 si annuncia un periodo molto impegnativo sul fronte familiare (oltre che su quello sportivo). Ma il Nostro ha le spalle grosse, e non solo in senso letterale. Basti pensare che riceve dagli sponsor circa 350mila euro ogni volta che posta una foto o un video sul suo profilo Instagram. Niente male come ulteriore “aiutino” alla gestione dell’ormai numerosa famiglia.

EDS