Resta incinta del collega di lavoro: il partner a un bivio

(websource/archivio)

36 anni lui, 34 lei, una coppia entra in crisi dopo che la giovane donna resta incinta del suo collega di lavoro. A raccontarlo è un lettore del ‘Sun’ nella consueta rubrica ‘Dear Deidre’, spiegando di essere ora indeciso se lasciarla o darle un’altra possibilità dal momento che comunque lei si dice innamorata ancora. I due stanno insieme da due anni, ma la donna ha avuto un figlio da una precedente relazione. Il piccolo ha tre anni e a causa degli impegni lavorativi di entrambi resta spesso con la madre di lei. In ogni caso, l’uomo ha spiegato di amare il piccolo come se fosse suo.

Impiegato in una multinazionale, l’uomo resta per molti mesi all’anno fuori per lavoro e anche la sua compagna è una donna impegnata. In ogni caso, lei ha finito per avere rapporti sessuali con il suo collega mentre era lontana per un corso di formazione. Una sera, infatti, sono usciti con il resto della comitiva per una cena. Quindi, ubriachi sono rientrati in albergo, entrambi nella camera di lei. Quella che doveva essere sono una chiacchierata, si è giustificata la donna, ha preso una piega diversa, così i due prima si sono baciati, poi da cosa nasce cosa e sono andati a letto. Il giorno dopo, lei aveva molti sensi di colpa per l’accaduto, ma non ha subito confessato il tradimento.

La settimana dopo, la coppia si rivede e l’uomo nota atteggiamenti strani, ma soltanto un mese dopo lei confessò di essere incinta di questo uomo. Il suo partner non si dice arrabbiato per l’accaduto, ma solo triste, abbandonato e depresso perché non sa cosa fare, anche perché lei si è detta rammaricata da quanto successo e ancora innamorata. La donna non sembra intenzionata ad abortire, mentre sua madre dice che si prenderà cura del bambino in modo che la figlia possa tornare al lavoro dopo qualche mese. Nonostante le rassicurazioni, però, l’uomo non è per nulla convinto di voler andare avanti in questa relazione.

GM