Sfigura la moglie con l’acido e scappa con i figli

(Websource / archivio)

Ha lanciato una sostanza acida addosso alla moglie, al culmine dell’ennesima, furibonda lite, ed è poi fuggito con i due figli piccoli. Il dramma – ultimo in ordine di tempo di una lunga serie – si è consumato ieri a fine mattinata in un appartamento di un condominio di via Salinatore a Forlì. L’uomo, di origini kossovare, ha aggredito la moglie, albanese di 37 anni, colpendola con un coltello, e dopo averla lievemente ferita le ha lanciato addosso l’acido. Quindi è fuggito in auto con i bambini.

La donna è stata portata in ospedale e secondo le prime informazioni le sue condizioni non sarebbero gravi: pur avendo riportato ferite e ustioni non sarebbe in pericolo di vita. Probabilmente a limitare i danni alla vittima è stato l’intervento di alcuni vicini, che hanno “lavato” la pelle corrosa dall’acido. I vicini hanno anche tentato di fermare l’uomo, che però si è dileguato in auto portando via anche i due figli piccoli. Sul posto è poi intervenuta la polizia.

Sulla vicenda indagano ora i Carabinieri che stanno coordinando le ricerche dell’uomo. L’associazione antiviolenza e antistalking “Butterfly” di Riccione scrive in una nota che “è ora di dire basta a queste minacce e a questa violenza inaudita nei confronti delle donne. Siamo profondamente dispiaciute e rammaricate di questo ennesimo, inesorabile, incessante e angoscioso episodio di violenza”. Con l’associazione, osserva la presidente Butterfly, Clarissa Matrella, “stiamo rilevando diverse minacce da parte di uomini troppo gelosi nei confronti delle loro donne, minacce del tipo ‘Ti sfiguro con l’acido’. Una tendenza che deve essere bloccata e che spesso è intrinseca a culture a noi lontane. Culture che considerano la donna oggetto di vessazioni e mirano a toglierle l’identità, sfigurandola”. “Spesso – conclude – si tratta di donne molto belle, alle quali con questi gesti di una crudezza inaudita viene negata una vita”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS