Websource/Mirror.co.uk

Due pedofili sono stati condannati a 12 anni di detenzione per aver fatto ubriacare e aver fatto drogare una quattordicenne prima di abusarne sessualmente. I due uomini l’avrebbero anche filmata mentre veniva forzata a fare sesso con molteplici uomini ed alla fine di questo abuso di gruppo le avrebbero urinato addosso.

Gli imputati, Myles Bell e Jamie Turner, hanno portato due ragazze (di 14 e 16 anni) in un hotel per una notte di sesso di gruppo. Nella camera hanno filmato la ragazza più grande mentre faceva sesso con più uomini e l’accusa suppone che abbiano fatto lo stesso con la quattordicenne, ma il filmato in questione non è ancora stato trovato.

Al termine del processo entrambi sono stati accusati di aver abusato di una minorenne e di averla indotta all’attività sessuale attraverso l’uso di alcol e droga. Turner ha confessato di aver filmato la sedicenne (sono stati trovati quattro diversi video) ma ha negato di aver fatto lo stesso con la ragazza più piccola.

La notte di sesso in questione è stata solo l’inizio di un lungo periodo di sfruttamento sessuale portato avanti attraverso le minacce, i due uomini, infatti, hanno  più volte minacciato la ragazza più grande di condividere i video di quella notte per convincerle a fare sesso con lei nuovamente.

Il giudice Anil Murray, nel pronunciare la sentenza si è rivolto direttamente agli imputati dicendo loro: “Questo è un caso di sfruttamento sessuale di un minorenne. E’ stato un comportamento prolungato e privo di compassione. Entrambi l’avete usata (riferendosi alla sedicenne minacciata con i video) per la vostra gratificazione sessuale. L’avete utilizzata come un vostro gioco sessuale. Ne avete abusato senza curarvi dei suoi sentimenti”.

L’evidenza dei fatti ha costretto il giudice a punire pesantemente i due uomini che oltre agli anni di detenzione dovranno far fronte all’iscrizione a vita nella lista dei criminali sessuali.

Websource/Mirror.co.uk

F.S.