In auto sotto il sole: due tragedie nella stessa città in appena 24 ore

(websource/archivio)

Due bimbi, rispettivamente di un anno e di soli sette mesi di vita, sono deceduti per un colpo di calore dopo essere stati abbandonati in auto in due episodi differenti accaduti a Phoenix, negli Stati Uniti, a distanza di appena ventiquattro ore l’uno dall’altro. Tutti e due i piccoli sono stati lasciati in auto, che erano parcheggiate in differenti aree della città. I parenti dei piccoli che si sono resi protagonisti della dimenticanza sono ora indagati.

La prima delle due vittime è la più piccola: si tratta di un bambino di nome Zane Endress, lasciato in auto per ben quattro ore, mentre la canicola toccava i 38 gradi centigradi. Michelle Anderson, una zia del piccolo, si dice sconcertata dall’accaduto: “Non capisco come sia potuta succedere una cosa simile. Era così felice e sempre con il sorriso sulle labbra. È una tragedia”. Appena un giorno dopo, stessa sorte è toccata a Josiah Riggins, abbandonato in auto dal padre nel parcheggio di una chiesa. L’uomo si è reso conto appena un’ora dopo di quanto accaduto, ma viste appunto le altissime temperature non ha potuto evitare il peggio. Inutili i tentativi di soccorrere il bambino.

I dati negli Usa sono davvero allarmanti: in quasi vent’anni nella sola Phoenix sono morti per colpi di calore in auto 729 bambini. Diversi i casi recenti in Italia: Una ventina di giorni fa, una donna di Curtatone, in provincia di Mantova, ha lasciato la sua bambina di 3 anni chiusa in auto sotto al sole cocente. La temperatura esterna era intorno ai 40 gradi e quella macchina era un vero e proprio forno al quale molto probabilmente la piccolina non sarebbe sopravvissuta. Fortunatamente una delle guardie giurate in servizio presso il supermercato ha sentito in lontananza il pianto disperato della bambina.

Qualche giorno fa, un uomo  di 35 anni, residente a Rosà (Vicenza), ha lasciato il figlio di soli 4 anni da solo chiuso in automobile e bloccato con le cinture nel suo seggiolino. Lui è andato tranquillamente a giocare alle slot in una sala giochi. Poteva finire malissimo la vicenda di un bambino di appena un anno, che nelle scorse ore è rimasto da solo sotto al sole cocente all’interno del suo passeggino a piazza Sant’Eurosia, nel comune laziale di Lariano, in provincia di Roma. Una disattenzione della madre, che probabilmente non l’ha lasciata all’asilo, è costata cara a una bambina di un anno e mezzo, dimenticata in auto e morta a inizio giugno per arresto cardiaco in piazza Vittorio Emanuele a Castelfranco di Sopra, nell’aretino.

 

GM