Adesca un 15enne con foto osé, ma la mamma di lui “rovina” tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:37
(Websource / Colchester Gazette)

Si è messa in posa fingendosi una teenager e pubblicando uno scatto dopo l’altro su una profilo Facebook “farlocco” per sedurre un 15enne. E, quando ci è riuscita, si è fatta portare in casa sua e ha fatto sesso nella “cameretta” della giovane conquista. Sul più bello, però, la madre del ragazzino ha aperto la porta della stanza e li ha “beccati”, rimanendo di sasso. Protagonista dell’imbarazzante situazione (i fatti risalgono a novembre-dicembre 2016) tale Marie Dent, una donna di 44 anni di Clacton-on-Sea, nell’Essex (Regno Unito), che ora è additata su tutti i giornali come una “pervertita”.

Tutto è cominciato con un'”innocente” chat tra il 15enne (le cui generalità per ovvie ragioni non possono essere rese note) e la donna, che ha finto di essere una sua coetanea. Quest’ultima, come accennato, ha usato un finto nome e diverse immagini a dir poco maliziose per attirare a sé la giovane “preda”. Nel giro di poco tempo il contenuto delle conversazioni tra i due è diventato molto “intimo” e, una volta fissato il primo appuntamento, non ci è voluto molto tempo perché la situazione degenerasse: all’incontro successivo sono finiti a letto insieme. Così, quando è stata colta in flagrante dalla mamma dell’adolescente, Dent non ha potuto che ammettere di aver fatto sesso con lui e di aver usato e scattato foto “indecenti”. Il ragazzino ha invece dichiarato di non aver preso alcuna iniziativa, ma ha spiegato alla Polizia di essere stato “consenziente” e di non aver agito sotto costrizione. Del caso si sta ora occupando la Chelmsford Crown Court: la sentenza è attesa per il prossimo 26 settembre, previa perizia psichiatrica sulla donna, che potrebbe essere condannata a una pena in carcere.

(Websource / Daily Mail)

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS