(Facebook)

Khrystyna Maksymova, canadese di 14 anni, stava facendo una passeggiata con la sua sorellina di 11 anni e il loro cagnolino. L’animale ad un certo punto, attratto da alcune oche che nuotavano nello stagno, si è tuffato in acqua. La 14enne ha visto il cagnolino in difficoltà che stava annegando e istintivamente senza pensarci due volte si è tuffata anche lei in quelle acqua decisamente non adatte per una nuotata. La ragazzina infatti è rimasta impantanata nella melma e non riusciva più tornare a riva. La sorellina, pur spaventata  dalla situazione drammatica, è andata subito a chiedere aiuto e sul posto sono immediatamente arrivate molte persone. Nessuna di loro però è riuscita a salvare la 14enne. Dopo alcuni minuti sono arrivati i soccorritori che l’hanno tirata fuori ancora viva, ma in condizioni disperate. La giovane è stata portata in ospedale dove è morta dopo un giorno di agonia senza che i medici potessero fare nulla per salvarla. 

Tutti la ricordano come una ragazza buona, educata e grande amante degli animali. E proprio questo smisurato amore per il suo cagnolino l’ha tradita portandola a fare un gesto istintivo senza rendersi conto che non solo non avrebbe salvato il suo cane, ma avrebbe anche messo in serissimo pericolo se stessa.

F.B.