La decisione improvvisa dell’ex segretaria di Caprotti di Esselunga

Germana Chiodi, la storica e fidata segretaria del patron Bernardo Caprotti, all’età di 69 anni, lascia all’improvviso Esselunga. Motivi personali, questa la sua motivazione per l’uscita dal gruppo, nel quale ormai lavorava come consulente, dopo la pensione arrivata nel 2008. Capriotti, morto il 30 settembre scorso, nel testamento le aveva lasciato ben 75 milioni di euro, pari alla metà dei suoi risparmi. “Germana – aveva scritto Caprotti – custodisce il ricchissimo archivio che narra anche le molte dolorose vicende familiari oltre che aziendali”. Aveva quindi spiegato così il perchè di questa scelta. Germana Chiodi, d’altronde, è rimasta fedele al patron di Esselunga per ben 40 anni prestando un contributo di rilievo tanto nelle decisioni strategiche quanto nelle dinamiche della famiglia. Nel testamento Caprotti scrisse: “A lei voglio esprimere la mia immensa gratitudine per lo straordinario aiuto che mi ha prestato nel corso degli anni”. Ora questa uscita di scena della Chiodi che certamente si godrà il denaro lasciatole in eredità.

M.O.