Si “attacca” al contatore della vicina defunta: “Così rubava l’energia”

(Websource / archivio)

L’occasione, recita un vecchio adagio, fa l’uomo ladro. Così è stato nel caso di una povera anziana morta in casa sua, a Samarate (Varese). Il “furbetto” in questione è un suo vicino di casa: un insospettabile 55enne che, appresa la notizia del decesso della donna, lo scorso 10 luglio, si è collegato abusivamente al suo contatore. L’uomo è stato ora denunciato dai Carabinieri di Busto Arsizio (Varese) per furto di energia elettrica.

Ad accorgersi del furto, tra l’incredulo e il disperato, è stata la figlia dell’anziana. Avendo notato un anomalo e rudimentale collegamento al contatore della madre, è andata a controllarlo perché, con l’occasione, intendeva anche comunicare alla società energetica la necessità di far cessare il contratto in essere, dato il decesso dell’intestataria. Proprio in quella circostanza è emerso che qualcosa non “quadrava”: i consumi, infatti, erano addirittura aumentati, nonostante la relativa abitazione fosse ormai vuota. Così, dopo aver verificato l’illecito collegamento effettuato dal vicino di casa della defunta, i Carabinieri lo hanno prontamente denunciato. Ora il Nostro dovrà vedersela con la giustizia civile e amministrativa.

EDS