Muore annegato, in tre hanno provato a salvarlo

(Websource/archivio)

Dramma a Torino di Sangro, località marittima in provincia di Chieti, in Abruzzo. Antonello Teti, 51 anni, originario di Lanciano, ma residente a Santa Maria Imbaro è morto oggi nel primo pomeriggio mentre stava facendo tranquillamente il bagno in località Le Morge. L’uomo, nonostante il mare mosso, era andato a nuotare al di là della scogliera.

Quando è andato in difficoltà alcune delle persone presenti in spiaggia hanno subito chiamato i soccorsi. A causa delle avverse condizioni del mare però un bagnino e due turisti che si erano tuffati per provare a portarlo in salvo hanno rischiato a loro volta di morire annegati. Alla fine i tre aiutanti sono stati tratti in salvo in extremis, mentre per il 51enne non c’è stato nulla da fare. Una volta portato a riva gli uomini del 118 hanno provato per diversi minuti a rianimarlo, ma non c’è stato alcun verso e alla fine si sono dovuti arrendere dichiarandone il decesso avvenuto per annegamento.

Si tratta dell’ennesimo incidente di questo tipo in questa estate torrida. Spesso i problemi sono causati da chi non si rende conto che il mare è troppo mosso per un bagno e chi poi deliberatamente ignora le bandiere rosse e le indicazioni di pericolo. Talvolta, come stava accadendo anche in questo caso, proprio chi si tuffa per salvare il malcapitato rischia di perdere la propria stessa vita.

F.B.