Uomo fermato dalla sicurezza, in valigia aveva una cosa mai vista

(Websource/mirror.co.uk)

Le forze dell’ordine di una non precisata località della Cina sono rimaste stupefatte dopo aver trovato delle braccia umane in seguito ad un controllo ai raggi-x, con il passeggero che le stava trasportando che ha poi fornito una spiegazione a questa bizzarra vicenda. Il sistema di telecamere di sicurezza a circuito chiuso ha mostrato un uomo, che si è scoperto avere 50 anni, sorpreso alla barriera dalle guardie. Questi, dopo la scoperta, è stato preso in custodia dalla sicurezza, alla quale ha dato una valida spiegazione del perché fosse in possesso di parti di un corpo umano. Durante l’interrogatorio ha confermato che si trattava delle braccia di suo fratello. Come riporta il sito shamghiist.com, il fratello del 50enne ha perso gli arti a seguito di un incidente. Secondo la tradizione cinese, dopo il decesso, una persona deve essere sepolta con tutte le parti del suo corpo. Di conseguenza l’individuo, sollecitato dalle domande delle autorità, ha giustificato il suo gesto dicendo che stava semplicemente trasportando i resti del fratello deceduto al suo villaggio per far si che questa tradizione venisse rispettata, fino a quanto non sarà avvenuta la sepoltura. I funzionari della sicurezza hanno confermato questa teoria, in quanto sono riusciti a contattare l’ospedale dove si trovava il fratello morto. La causa della sua scomparsa pare sia stata una scossa elettrica che lo ha folgorato all’improvviso. Tuttavia all’uomo non è stato comunque permesso di salire sull’autobus con i resti del fratello.

S.L.

GUARDA IL VIDEO